Contattaci           

       

Ogni comunità religiosa ha una casa centrale. Alcuni la chiamano la "casa madre", altri la chiamano la "casa generalizia". La nostra Casa Madre si trova a Roma, a pochi passi da Piazza San Pietro. Essa è la sede del Superiore Generale e del suo Consiglio, della Cappella del Fondatore così come degli archivi della Società.

La nostra presenza nella casa di Via della Conciliazione 51 risale al Fondatore, Padre Francesco Maria della Croce Jordan. La Fondazione fù fatta nel 1881 a Piazza Farnese 96, la casa dove Santa Brigida di Svezia visse nel XIV secolo. Nell’arco di un solo anno P.Jordan ebbe bisogno di più spazio per il numero crescente di candidati. Il I° novembre 1882 iniziò col prendere in affitto delle camere vicino a Basilica di San Pietro in Palazzo Cesi, che allora aveva come indirizzo Borgo Vecchio 165.

Nel 1894 il proprietario del palazzo, il Duca Francesco di Paola Negroni Caffarelli, che si era riservato per proprio uso solo il primo piano, il cosiddetto "piano nobile", decise di vendere l'edificio e P.Jordan colse l'opportunità di acquistarlo. Probabilmente la presa in consegna effettiva dei beni avvenne già nell'autunno del 1894, anche se il contratto fù firmato il 20 luglio 1895.

Intorno al 1930 il governo italiano creò un grande viale, Via della Conciliazione, che porta dal fiume Tevere alle braccia aperte di Piazza San Pietro. La Casa Madre, che aveva il suo ingresso principale su una stradina poco più grande di un vicolo, si trovò improvvisamente con un nuovo indirizzo, affacciata su una delle strade più importanti di tutta Roma.

Nel 1956 il corpo di Padre Francesco Maria della Croce Jordan fù trasferito alla Casa Madre da Tafers in Svizzera (dove era morto nel 1918).

01
02
03
05
04
06
07
21
22

Franciscus Jordan

Finché

Dio non sia glorificato dappertutto, non t’è permesso riposare un momento.

Salvatoriani nel Mondo

Albania  Australia  Austria  Bielorussia  Belgio  Brasile  Camerun  
Canada  Colombia  Comore Congo  Ecuador  Filippine  
Germania  Guatemala  India  Inghilterra  Irlanda  Italia  
Taiwan  Tanzania  Ucraina  Ungheria  Venezuela