La Salvezza giunge con l’educazione: Wokovu a Lubumbashi (Congo)

I Salvatoriani nella Repubblica Democratica del Congo sono presenti da ben 65 anni. I nostri confratelli, impegnati in vari posti non di rado molto distanti tra loro, sono vicini ai poveri e vulnerabili di ogni comunità nella quale vivono e lavorano. Nel corso degli anni sono inoltre riusciti a costruire relazioni salde e collaudate con partner e autorità locali ed a sviluppare delle antenne per le necessità più urgenti – e spesso piuttosto essenziali – della popolazione.

Con la costruzione e direzione di un complesso scolastico nel contesto urbano di Bel-Air, i Salvatoriani offrono una risposta a un bisogno molto sentito ed espresso dalla comunità locale, in linea con la strategia dei cinque “pilastri” adottata dal governo, di cui uno focalizzato appunto su salute ed educazione.

Bel-Air è un distretto altamente popolato di Lubumbashi, la seconda città della D.R. Congo in ordine di estensione. Degli oltre 60.000 abitanti di Bel-Air, quasi un terzo è costituito da ragazzi dai 5 ai 14 anni di età. Ciò nonostante, in tutto il distretto esistono soltanto cinque scuole elementari, peraltro poco capienti e di bassa qualità educativa. La maggior parte dei genitori non possono permettersi di pagare i mezzi di trasporto pubblici per inviare i loro figli in una scuola situata in un quartiere attiguo e, viste le distanze, recarvisi a piedi sarebbe troppo oneroso e per giunta pericoloso. Di conseguenza, molti ragazzi non ricevono nemmeno un’istruzione elementare, e quanto meno quella secondaria.

Con il supporto di SOFIA, che ha contribuito in maniera efficace sia allo sviluppo e all’implementazione del progetto che alla raccolta dei necessari fondi, i Salvatoriani in un primo tempo hanno eretto un kindergarten che è stato terminato nel 2012. In seguito hanno dato avvio alla costruzione, nello stesso complesso, di una nuova scuola elementare, denominato Wokovu, parola swahili che significa Salvezza. Già nel 2013 la scuola elementare ha potuto accogliere i primi 382 bambini. Per far fronte al grande bisogno ed afflusso da ogni parte di Bel-Air, nel 2013-2014 sono state costruite otto aule supplementari. Nel corso dell’anno scolastico 2014-2015 il numero degli alunni ha raggiunto 715 (di cui 370 ragazze e 345 ragazzi – una cifra importante, considerando che i genitori tendono a favorire i maschi nel caso in cui si trovano a decidere quali dei loro figli mandare a scuola e quali no). In settembre 2015 è stato poi introdotto il 6° anno (“Grade IV”) del percorso scolastico, e attualmente il numero complessivo degli alunni iscritti a Wokovu è pari a 925. Anche la “clientela” della scuola materna è in continuo aumento (dai 468 iscritti nel 2014-2015 ai 540 di oggi).

A prescindere dai numeri: la scuola elementare Wokovu, benché finora fosse operativa da soli tre cicli scolastici, ha già conseguito un impatto notevole:

- A Lubumbashi, 800 bambini in più possono usufruire dell’istruzione elementare, e a partire dal 2016-2017, ogni anno 100 ragazzi potranno frequentare una scuola secondaria.

- Pari opportunità per maschi e femmine: in effetti, il 45% degli alunni che termineranno l’istruzione elementare saranno ragazze.

- La scuola Wokovu ha la capacità di garantire un’educazione di qualità, grazie all’infrastruttura idonea, al personale didattico selezionato con cura e alla gestione efficace monitorata dai Salvatoriani.

- I genitori sono soddisfatti dell’opportunità offerta ai loro figli di continuare a studiare ed acquisire competenze e valori presso la scuola Wokovu anche dopo aver frequentato il kindergarten dello stesso istituto; e contenti di non essere più costretti a mandare la loro prole a scuole distanti e scadenti. Tra l’altro si sentono più sereni e hanno più tempo da dedicare all’educazione dei figli e al lavoro.

- In generale, la nuova scuola elementare contribuisce allo sviluppo socioeconomico ed umano dell’area. La scuola rafforza la coesione sociale locale, grazie sia allo scambio quotidiano tra adulti e ragazzi, sia al maggior numero di ragazzi che hanno usufruito di un’istruzione elementare valida e incentrata sullo sviluppo e sul corroboramento di valori civili e morali.

- Incoraggiamento della solidarietà a livello locale e di iniziative popolari a beneficio dei più indigenti tra i poveri, quali la raccolta, tra genitori, di abiti usati a favore dei bambini più bisognosi di Lubumbashi.

 
1024DSC0353
1024CIMG2798
1024IMG3866
1024IMG3802
1024P1120163
1024P1120215
 

 

Sostieni i nostri apostolati

Scopri come puoi farlo.

Iscriviti alla nostra newsletter

E ricevi notizie occasionali da noi.

P. Francesco Jordan SDS

Founder

Pensieri del Fondatore

Nessun sacrificio, nessuna croce, nessun soffrire, nessuna desolazione, nessuna tribolazione, nessun attacco, oh! Nulla ti sia troppo difficile con la grazia di Dio. Posso tutto in colui che mi conforta.

Grandi Salvatoriani

SDS

La Casa Madre

Motherhouse

Curia Generalizia

Via della Conciliazione, 51
I - 00193 ROMA, ITALIA

Ufficio Roma, 47
Casella Postale 102
00193 ROMA, ITALIA

Policy:   PRIVACY || COOKIES
Informativa sulla privacy e sui cookie

Questo sito Web utilizza i cookie necessari al suo funzionamento e necessari per raggiungere i suoi scopi.
Accettando questo accetti la nostra politica sulla privacy e sui cookie.